Progetto

La mia Storia

LuigiNaturopata

Sono sempre stato interessato all’natura, all’ambiente, alla medicina alternativa. Ho iniziato a scrivere articoli di vario genere, dalla cronaca alla cultura e in particolar modo alla scienza, ai numeri, alla matematica, riuscendo con passione e sacrificio ad accedere all’albo dei giornalisti nel 1988, incrementando sempre la formazione e l’apprendimento culturale in varie discipline professionali, conseguendo diversi dottorati e specializzazioni. A un tratto negli anni 90’, mi sono ritrovato improvvisamente in un vortice di precaria salute, ove nessun medico riusciva a tirarmi fuori da tale sofferenza e continui fallimenti dei medici, quindi dovevo poggiare solo sulle mie poche forze e maggiormente sulle mie capacità innate. Ho iniziato a studiami, ad analizzarmi, seguendo ogni percorso, ogni possibilità e proprio quando la speranza mi stava abbandonando, una intuizione mi aprì un varco di speranza e piano, piano come in una scalata, sono riuscito ad arrivare in vetta, trovando il punto chiave. Era  un enzima dal nome MTHFR, questo non funzionava bene sulla trasformazione degli alimenti introdotti, per sostenere la vita. 

Ma, le difficoltà non erano finite, poiché solo dopo 10 anni, iniziarono a uscire i primi esami genetici di laboratorio che certificarono la mutazione genetica denominata sempre MTHFR (C677T e A1298C) confermando la mia tesi, diventando il paziente Zero dal 1990, quando per la prima volta iniziarono a emergere le prime mappature genetiche ” Human Genome Project “. 

Allo stesso modo negli anni successivi, verso il 2000, fu pubblicata una ricerca sull’AJE American Journal of Epidemiology  vol. 151 No. 9 del 2000, i risultati di tale mutazione genetica di ogni razza e nazione  intitolata 5,10-Methylenetetrahydrofolate Reductase Gene Variant and Congenital Anomalies: A HuGe Review, mutazione che viene trasmessa dai genitori da generazione in generazione, crescendo in modo esponenziale dagli anni 90′ in poi. Il progetto genoma umano  acronimo HGP Human Genome Project fu completato il 20 giugno 2003 dal Genoma Bioinformatics Group della UCSC, composto da Jim Kent (laureando in biologia molecolare, cellulare e dello sviluppo), Patrick Gavin, Terrence Furey e David Kulp, sostenuto da Renato Dulbecco, genetista italiano premio Nobel nel 1975, e da Walter Gilbert, biochimico e fisico statunitense premio nobel per la chimica per aver determinato insieme a Frederick Sanger, biochimico Britannico, le sequenze di basi negli acidi nucleici. 

Nei decenni successivi mi sono buttato nella ricerca, nella Botanica, per leggere gli elementi naturali e studiarne il comportamento matematico, elaborato, solo recentemente,  fitoterapici a sequenza matematica, utilizzando una mia teoria detta Teoria dei Codici. Con essa, sono riuscito a dimostrare che tutto quello che accade non è causale, e la verità delle cose è nascosta nel Caos degli eventi. Di fatti nei primi mesi del 2020, una nuova intuizione giunge nel dimostrare il collegamento tra la mutazione genetica MTHFR e la Sars-Cov-2 (Covid-19), metalli pensati e non solo, ma che gli stessi elementi, che hanno salvato dalla morte, coincidevano con   l’epidemia-pandemica pubblicate nel mese tra febbraio e marzo 2020.

Grazie ai miei lunghi studi, ricerche, intuizioni sono sfuggito a morte certa. In tutti questi anni mi sono impegnato per arrivare dove sono oggi, presentando la mia soluzione naturale galenica, letta fra le righe di madre natura, per portare a tutti la consapevolezza che questo problema è dentro di noi, poco studiato, a causa dei molteplici interessi economici che girano intorno a noi, per  mantenere l’individuo in quel continuo leggero malessere per il profitto di pochi.

Sono lieto di poter condividere le mie conoscenze, studi, conclusioni, duramente conquistate, consigliano le soluzioni  matematiche naturali, partendo da un punto chiave per coadiuvare il problema alla sua radice l’MTHFR. Questa mutazione genetica abbraccia moltissime patologie dei nostri giorni, ampiamente documentate su pubblicazioni scientifiche, ma mai praticate, sia per gli irrinunciabili interessi, che per la sorda “incapacità” della medicina classica. Ho ancora tutto conservato, ogni documento fin da piccoolo dal 1963 a oggi, prove documentate datate, matematicamente inattacabili.   Pertanto è importante ricordare a tutti che la madre NATURA è della nostra parte, per la  salute e sarà sempre racchiusa nella Natura, quella che ci ha permesso alla nascita della medicina convenzionale, la formulazione di medicinali (Farmaci), mal utilizzati.

Quindi il futuro, la sopravvivenza è racchiusa in questa semplice formula:  Natura-Matematica-Genetica-Disinteressata, per aiutare a mantenere uno stato di benessere migliore per tutti e la riuscita di questo è racchiuso in questa parola “La Conoscenza”,  “La Capacità individuale”, nell’interesse della collettività.

Luigi Barone

Curriculum

01-CV-Luigi-Barone-Curriculum
CV_Curriculum_LuigiBarone_Completo[4318]1
CV-curriculum-vitae - Luigi Barone-Giornale1
    ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
    error: Content is protected !!